Cosa vedere e mangiare a Siena

Se sei a Siena solo per un giorno e vuoi comunque goderti il più possibile questa città (in tutti i sensi), dovrai selezionare i luoghi da visitare senza perderti 2 o 3 tappe obbligatorie. 

Le attrazioni ricche di storia a Siena sono tante, in quanto centro mercantile rilevante nel territorio toscano e storica antagonista di Firenze. Si tratta, infatti, di uno dei pochi gioielli medievali rimasti ancora intatti. 
Te ne accorgerai subito mentre passeggi tra le vetrine delle vie principali della città, come Via dei Banchi di Sopra o via di Città, per raggiungere il fulcro del paese: Piazza del Campo. 

Piazza del Campo, il suo Palazzo e la sua Torre

Cominciamo proprio da Piazza del Campo

Punto di partenza di qualsiasi tour della città, è anche il cuore della vita senese, dove si svolge il noto Palio e dove si ritrovano gli amici a fine giornata. 

E appena ti affaccerai capirai perché: si tratta di una delle piazze più belle del mondo

Come suggerisce il nome, in origine la piazza era un campo verde che ospitava i banchi dei mercanti e delle fiere. La vegetazione ha lasciato oggi spazio al caratteristico color Terra di Siena, dovuto alla pavimentazione in mattoni che ricopre la piazza. Ma è la forma a sorprendere ancora di più: una sorta di conchiglia irregolare e pendente, ripartita in 9 settori in nome dei Nove Signori che governavano la città durante il Medioevo.  

Ci sono due modi per ammirare al meglio la piazza:

1)   Dalla Torre del Mangia 

2)   Dal basso, sdraiandosi per terra  

La Torre del Mangia, alta ben 88 metri, prende il nome dal suo primo custode, Giovanni di Duccio, detto da tutti il Mangiaguadagni. Sembra, infatti, che spendesse tutti i suoi soldi nelle osterie della zona. Mai ci si sarebbe aspettato che una torre così importante a Siena prendesse il suo nome! 

Un’altra curiosità sulla torre si trova nelle sue fondamenta: la leggenda vuole che le 4 pietre che la sorreggono contengano delle monete portafortuna contro le sventure, come i fulmini e le tempeste! 

E che dire poi del Palazzo Pubblico di Siena, il maestoso edificio in stile gotico che incornicia la piazza. Costruito durante il Governo dei Nove, che rese Siena preziosa come la vediamo oggi, ospita al centro lo stemma della città, in bianco e nero.   

Il Duomo di Siena e i suoi colori

Piazza del Campo è bellissima con i suoi palazzi nobiliari tutt’intorno, ma c’è qualcos’altro che non puoi proprio perderti: il Duomo di Siena

Perfetta sintesi dello stile gotico-romanico con le sue guglie, i pinnacoli e gli animali che rivestono la facciata, la cattedrale di Siena definisce lo skyline della città toscana in tutto il suo splendore. 

Con un po’ di attenzione noterai che le fasce scure che ricoprono l’edificio non sono nere, ma verdi! 

Cosa mangiare a Siena

Siena non regala soltanto la magia di un borgo storico o la bellezza delle sue arti, ma anche un ricco patrimonio culinario per gli amanti della buona tavola! 

Le colline, i vigneti e i boschi che la circondano offrono a senesi e viaggiatori alcuni dei prodotti più genuini e autentici della cucina toscana, come l’olio extra vergine di oliva, il vino rosso, la cinta senese o i cantuccini di Siena! 

Cominciamo dall’inizio e cioè dall’antipasto: al ristorante ordinai crostini neri toscani con una crema di carne mista, cucinata secondo la ricetta tradizionale senese.  

Passa poi alla ribollita, la zuppa di pane, ortaggi e legumi. Un piatto povero, sano, cucinato dalle donne di casa durante l’inverno per riscaldare e ristorare lo stomaco. Con un filo d’olio a crudo è l’accoppiamento perfetto. Nella stagione più calda punta sui pici all’aglione, una sorta di spaghetti fatti a mano conditi con un sugo ricco di pomodoro e… aglio!

Come piatto principale non puoi non assaggiare il re delle carni: la cinta senese, una razza locale di maiale dal mantello nero attraversato da una striscia bianca. Un prodotto di nicchia, allevato già dagli Etruschi e diventato oggi preziosissimo. Le ricette sono varie, dalla finocchiona alla più semplice bistecca: tutte deliziose. D’altra parte, questa zona è ben nota anche per la sua cacciagione, i piatti a base di cinghiale sono una vera delizia!

Se hai ancora un po’ di spazio, è giunto il momento del dessert. Siena viene spesso ricordata per i suoi dolci. Sarà perché è l’ultimo piatto del menù che corona l’intero pasto o sarà per il profumo dei forni che aleggia tra i vicoli della città. Cantucci, ricciarelli, cavallucci e panforte: ecco alcune specialità da assaporare! 

 

Buon tour e buon appetito! 

Le nostre scelte

Ti suggeriamo queste strutture

Norcenni Girasole Village

Norcenni Girasole Village è tutto ciò di cui hai bisogno per una vacanza completa all’insegna del divertimento. Immerso nel verde delle colline toscane, a pochi chilometri dalla splendida Firenze...

Scopri di più
Servizi principali

Park Albatros Village

Costa toscana - Mostra sulla mappa

Il nostro villaggio è situato in un territorio circondato dai siti archeologici più importanti della Toscana, ti basta un passo per fare un tuffo nel mare...

Scopri di più
Servizi principali

Firenze Camping in Town

Campeggiare nel cuore del Rinascimento, perché no? Firenze Camping in Town ti offre un’entusiasmante esperienza urbana...

Scopri di più
Servizi principali

#change_passwod

Password modificata

Recupera password

Ti abbiamo appena inviato una nuova password per accedere al sito. Controlla la tua email.

Il presente sito web utilizza cookie per il funzionamento dello stesso e per registrare dati legati alla generazione di statistiche su Google Analytics. Per saperne di più o per negare il consenso all'utilizzo di tutti i cookie clicca qui. Continuando la navigazione o chiudendo il presente banner si acconsente all'utilizzo.

Chiudi