Cosa vedere a Mantova‎

Mantova è una città unica al mondo: è infatti circondata da tre laghi artificiali (un tempo erano addirittura quattro), costruiti alla fine del 1100 da un ingegnere idraulico a scopi difensivi, ricavandoli dalle anse del fiume Mincio. Il risultato è che la città sembra costruita sull’acqua. Per avere un’idea di questo spettacolo cercate di entrare in città dal ponte di San Giorgio.

Come arrivare a Mantova

Se arrivate in auto, potete uscire a Mantova Nord al parcheggio di Campo Canoa e parcheggiare gratis la macchina, dopodiché prendere la navetta, sempre gratuita che porta in centro. O farvela a piedi o in bici.

Dalla zona chiamata Sparafucile (avete presente Rigoletto?) potrete fare la miglior foto per il vostro Instagram: Mantova che si specchia nel lago!

Visitare Mantova

Abitata prima da Etruschi, poi dai Celti e dai Romani – qui è nato il sommo poeta Virgilio! – Mantova ebbe il massimo splendore durante il Rinascimento grazie alla Corte dei Gonzaga, che riunirono a Mantova grandi artisti quali Leon Battista Alberti, Andrea Mantegna, Giulio Romano, Torquato Tasso e molti altri. Oggi è Patrimonio Mondiale dell’Umanità e nel 2016 è stata Capitale Italiana della Cultura.

Cose da vedere a Mantova

La città è molto raccolta, pertanto si può visitare comodamente in una giornata, passeggiando per le belle piazze, fra i cortili e sotto i portici. Se avete tempo ci sono alcuni monumenti e palazzi che meritano assolutamente una visita, quali il Palazzo Ducale e il Castello di San Giorgio con la Camera degli Sposi, la Basilica di Sant’Andrea Palazzo Te.

Cosa visitare a Mantova: itinerario di un giorno 

Potete cominciare la vostra visita da Piazza delle Erbe, che prende nome dallo storico mercato che da sempre si svolgeva qui. Sulla graziosa piazza si affacciano bei palazzi, negozi, bar, la torre dell’orologio astronomico e la Rotonda di San Lorenzo. 

La Torre dell’orologio 

Potete salire sulla Torre dell’orologio e raggiungere l’ultimo piano per ammirare la vista di Mantova dall’alto. Salendo le scale in legno dei 5 piani che portano alla cima, scoprirete i meccanismi di funzionamento dell’orologio, la sua storia e tante curiosità. 

La Rotonda di San Lorenzo a Mantova

La inusuale costruzione di forma rotonda che troneggia in piazza delle Erbe, è una chiesa costruita nell’anno 1081 sopra un edificio precedente di origine romana (forse IV secolo a.C.). All’interno la rotonda è pressoché spoglia, tranne alcuni affreschi, ma vale la visita per l’aurea suggestiva che emana, oltre che per il fatto che è a ingresso gratuito (a offerta). Vi porterà via pochi minuti ma ne vale la pena.

Basilica di Sant’Andrea a Mantova

Adiacente a Piazza delle Erbe trovate la Basilica di Sant'Andrea progettata da Leon Battista Alberti. Pur non essendo il Duomo della città, è la chiesa più importante di Mantova. Dalla facciata non ci si rende conto di quanto sia imponente. Soffitti con prospettive incredibili, affreschi splendidi e un’architettura che vi emozionerà, facendovi stare con gli occhi all’insù. Nella cripta, oltre alle tombe di alcuni membri della famiglia Gonzaga, sono conservate come reliquia due vasi con il sangue di Gesù Cristo, raccolto dalla Croce dal centurione romano Longino.

Piazza Sordello a Mantova

Spostatevi in piazza Sordello, per secoli il centro della vita politica, mondana e religiosa di Mantova. In questa grande piazza si affacciano alcuni bei palazzi medievali merlati, il Duomo e il Palazzo Ducale, ovvero la reggia dei Gonzaga, la cui grandezza non è immaginabile dalla piazza.

Palazzo Ducale a Mantova

Il Palazzo Ducale che si affaccia in piazza Sordello, era appunto la reggia dei Gonzaga e porta le tracce dei fasti rinascimentali del periodo. Si estende per 35.000 mq e offre al visitatore un percorso di visita davvero impressionante: un totale di 1000 stanze, cortili e giardini da attraversare e ammirare. Un viaggio nella storia fra la corte nuova, la corte vecchia, il giardino pensile.

Il percorso museale include nello stesso biglietto anche l’accesso al Castello di San Giorgio.

Da non perdere la Camera degli Sposi, decorata da affreschi di Andrea Mantegna (fra il 1465 e il 1464). Da sola vale il prezzo del biglietto.  

Palazzo Te a Mantova

A circa 20 minuti a piedi da Piazza delle Erbe trovate Palazzo Te, un bellissimo palazzo, progettato da Giulio Romano per il principe Federico II Gonzaga. Al suo interno ci sono alcuni fra gli affreschi più famosi al mondo, come la famosa Sala dei Giganti. Belli anche i giardini.

Curiosità: lo sapevi che qui è stato girato il video di Jovanotti "L'ombelico del mondo"?

Cosa mangiare a Mantova

Fra i piatti tipici di Mantova più famosi ci sono sicuramente i tortelli di zucca, conditi con amaretti sbriciolati. Fra i secondi una specialità è lo stracotto d’asino. Se preferite il pesce, potrete provare qualche proposta a base di luccio, pesce di lago. Lo potete mangiare con la polenta o anche nei primi piatti, come per esempio i bigoli.

Lasciatevi spazio per il dolce: la sbrisolona è una torta croccante con mandorle, perfetta a fine pasto o per merenda.

Ti suggeriamo

queste strutture

Le nostre scelte

Ti suggeriamo queste strutture

Altomincio Family Park

Lago di Garda - Mostra sulla mappa

Altomincio Family Park è il primo villaggio in Italia in grado di offrire tutti i comfort e farti vivere una vacanza dalle mille esperienze, con un’attenzione particolare ai più piccoli...

Scopri di più
Servizi principali

#change_passwod

Password modificata

Recupera password

Ti abbiamo appena inviato una nuova password per accedere al sito. Controlla la tua email.

Il presente sito web utilizza cookie per il funzionamento dello stesso e per registrare dati legati alla generazione di statistiche su Google Analytics. Per saperne di più o per negare il consenso all'utilizzo di tutti i cookie clicca qui. Continuando la navigazione o chiudendo il presente banner si acconsente all'utilizzo.

Chiudi