La Giornata Mondiale della Neve

La neve è sempre incantevole e tutti, quando immaginiamo l’inverno, pensiamo sempre a un paesaggio innevato.

Il 21 gennaio si celebra la Giornata Mondiale della Neve, un evento fortemente voluto dal 2012 dalla Federazione Internazionale Sci (FIS) per incentivare le pratiche sportive legate alla neve, educare e incentivare le nuove generazioni a conoscere e rispettare l’ambiente e capire quanto sia importante per far sì che la neve possa esserci ancora in futuro.

Nonostante sia un normale fenomeno atmosferico, la neve si è sempre rivelata il più affascinante di tutti proprio per il modo in cui modifica il paesaggio, rendendolo quasi fiabesco. Per questo motivo è spesso e volentieri fonte di ispirazione ed è particolarmente attesa con l’arrivo dell’inverno, quando è ora di organizzare la settimana bianca e godersi qualche giornata sciando in montagna. Alla bellezza della neve, la delicatezza e l’unicità dei suoi fiocchi, sono state dedicate innumerevoli opere. La neve ha una bellezza effimera, è solo di passaggio e non si sa per quanto tempo possa durare. Tutto dipende dal clima, per questo bisogna approfittarne non appena ne cade giù un po’: ed è subito guerra a palle di neve o la corsa a chi riesce a realizzare il pupazzo migliore. In Cina è celebre il Festival delle sculture di Ghiaccio e neve, dei veri e propri capolavori scolpiti che sembrano catapultare il pubblico nel mondo del cartone “Frozen“. Il Festival si tiene ad Harbin, che si trova al confine con la Siberia, perciò il freddo è assicurato, le temperature arrivano fino a -20°. Sebbene la manifestazione duri un mese intero, le sculture riescono a perdurare, almeno fin quando non arrivano temperature più miti, lasciando così intatto il paesaggio incantato creato da centinaia di artisti che, ogni anno, si spostano da ogni parte del mondo per partecipare. Nel 2017 sono passate 18 milioni di persone per assistere a uno spettacolo unico, reso ancora più suggestivo da un sapiente gioco di luci.

Photo by Robson Hatsukami Morgan

You may also like
I mercatini di Natale
Storie

Leave a Comment